Vaginismo e biofeedback

Vaginismo e biofeedback

Vaginismo e biofeedback

Vaginismo e biofeedback

Il biofeedback del segnale elettrodermico nel vaginismo  è utile  come per la gestione della flogosi e dello stress correlato. Il biofeedback del segnale elettrodermico retroaziona una variabile bioelettrica, prelevata dal paziente, senza cessione di energia, stimolando una migliore risposta adattativa nel soggetto trattato.  Il biofeedback del segnale elettrodermico riduce l’infiammazione e gli effetti dello stress patito.

Il vaginismo è un disturbo  che si manifesta in una contrazione riflessa e involontaria dei muscoli del perineo, della vulva, dell’orifizio vaginale tale da impedire la penetrazione sessuale. Il comportamento è programmato inconsciamente come contrasto alla penetrazione veloce. Altre forme di vaginismo sono invece da ricondurre ad una strategia inconscia tesa ad evitare la sessualità. Queste forme confluiscono però nella definizione di vulvodinia.  Il  riflesso del vaginismo è causato da un improvviso irrigidimento dei muscoli vaginali che rende di fatto impossibile la penetrazione sessuale. Il senso biologico del comportamento però è quello di trattenere la penetrazione non c di evitarla. Si tratta di un adattamento biologico complementare e compensativo dell’eiaculazione precoce maschile. Le memorie di questi comportamenti complesse sono allocate nel sistema nervoso centrale sottocorticale e sfuggono totalmente alla comprensione razionale o psicologica del paziente. Il comportamento è attivato da un conflitto biologico analogico a quello originale e si applica in modo assolutamente automatico.  La gravità del vaginismo può variare di molto da persona a persona.  Da un punto di vista psicologico si osserva una  ambivalenza tra fobia e desiderio per l’atto penetrativo. La paziente affetta da vaginismo patisce successivamente ai tentativi di spiegare la propria condizione, una convinzione irrazionale di avere la vagina troppo piccola per poter affrontare un rapporto sessuale.  Anche questo aspetto è assolutamente complementare al corrispettivo maschile.

Il vaginismo è una condizione di sofferenza, tale da interferire con la qualità della vita.  Il vaginismo  è una malattia sine materia, ovvero non è presente alcuna lesione tissulare riconoscibile.  Leggi tutto.

Impotenza e biofeedback

Impotenza e biofeedback

Impotenza e biofeedback

Impotenza e biofeedback

Il biofeedback  del segnale elettrodermico si applica nel trattamento della impotenza per le forme  stress correlate del disturbo. Il biofeedback  si basa sull’interazione tra paziente e una apparecchiatura tale da indurre nel paziente il controllo di una variabile  fisiologica a comando sottocorticale e automatico. Il biofeedback  del segnale elettrodermico è utile per contenere le  infiammazioni e per gestire le malattie secondarie a stress.  Leggi tutto.

Frigidita e biofeedback

Frigidita e biofeedback

Frigidita e biofeedback

Frigidita e biofeedback

Il biofeedback è utile nel trattamento della frigidita  per le forme che presentano una correlazione prevalente con una sindrome adattativa a stress  patito.  ll biofeedback  è una metodica che si basa su una strumentazione che retroaziona al paziente una variabile fisiologica sotto controllo del sistema nervoso sottocorticale  e pertanto automatica .

  Leggi tutto.

Disfunzione sessuale e biofeedback

Disfunzione sessuale e biofeedback

Disfunzione sessuale e biofeedback

Disfunzione sessuale e biofeedback

Il biofeedback  è utile nel trattamento della disfunzione sessuale per quelle forme cliniche che dipendono da una sindrome adattativa a stress. Il metodo  biofeedback  si basa sulla interazione tra paziente e una apposita strumentazione tecnica. Il trattamento di biofeedback retroaziona al paziente una variabile fisiologica controllata dalle aree sottocorticali del sistema nervoso centrale e dunque altrimenti a controllo automatico.  Leggi tutto.